Un misto di ricette di cucina: mie, oppure regalatemi, provate e fotografate.




Ti piace "Se dici cucina"? Diventa fan della pagina in facebook

domenica 23 gennaio 2011

Pizza di scarola

La pizza di scarola è una tipica ricetta napoletana che di solito si usava mangiare il giorno della vigilia di Natale, ultimamente vista la bontà di questa pizza imbottita la si fa durante tutto l'anno, io la preparo come piatto unico



Ingredienti per 4 persone:


Ingredienti per la pasta:
300 g di farina 0 bio
1 ½ cucchiaino di cremor tartaro
150 gr. di acqua tiepida
3 gr. di sale marino fino bio
25 gr. di olio di semi di girasole spremuto a freddo bio


Ingredienti per il ripieno:

3 cespi di scarola bio
25 gr. di uvetta passa

2 cucchiai di olio extra vergine di oliva spremuto a freddo bio
4 acciughe sotto sale
½ spicchio di aglio bio
1 cucchiaio di capperi al sale marino bio
40 gr. di olive nere in salamoia bio

1 cucchiaio di pinoli bio

Mondare dalle foglie esterne la scarola e lavarla, tuffarla in abbondante acqua salata e farla bollire pochi minuti, scolarla e strizzarla bene. Mettere a bagno in acqua tiepida l'uvetta e lasciarla per 10 minuti, denocciolare le olive, diliscare e dissalare le alici, dissalare i capperi. Mettere sulla spianatoia la farina, il cremor tartaro, l’acqua, il sale e l’olio; lavorare gli ingredienti per 10 minuti, formare una palla, coprirla con un panno umido e lasciarla riposare per 20 minuti. Mettere in un tegame due cucchiai di olio, unire i filetti di acciuga e lasciarli sciogliere, aggiungere la scarola e l’ aglio ridotto a pezzetti piccolissimi e lasciar cuocere dolcemente per una decina di minuti; aggiungere quindi i capperi, le olive, l’uvetta strizzata, i pinoli e cuocere per altri cinque minuti. Lasciare raffreddare.
Rivestire con i 2/3 della pasta il fondo ed i bordi di una teglia di 26 cm. di diametro leggermente unta, mettere sulla pasta l’impasto di scarola e coprire con il resto della pasta. Tagliare la pasta in eccesso e chiudere ben bene i bordi formando un cordoncino con le dita inumidite con un po’ d’acqua. Forare la superficie con i rebbi di una forchetta, infornare a forno caldo a 200° per 40 minuti.

7 commenti:

Rosetta ha detto...

Mi ispira, proverò a farla.
Mandi

BARBARA ha detto...

La cucina napoletana è succulenta, ricca e goduriosa; pensa che a breve parteciperò proprio a un corso in materia tra cui in programma c'è anche questa pizza...bene, così dopo farò il confronto!!!!!!

ranapazza65 ha detto...

buonissima e sfiziosa!
brava
buona giornata Anna

La Gaia Celiaca ha detto...

Scusa l'effetto spamming, ti scrivo per segnalare il contest promosso da Madama Bavareisa e Kemikonti

Decolla la nuova iniziativa food-bloggers contro l’atteggiamento indegno del Governo nei confronti delle donne.
http://merendasinoira.wordpress.com/2011/01/24/entro-il-6-febbraio-liberiamoci-del-maiale/
http://kemikonti.blogspot.com/2011/01/nuovo-post.html
ti aspettiamo!

Susy ha detto...

Ciao Rosetta allora aspetto un tuo parere! Un grosso Mandi anche a te!

Che meraviglia Barbara quel corso di cucina! Aspetto di vedere quando la pubblicherai allora!

Gazie Anna, buona serata!

Grazie della notizia Gaia, vedrò cosa posso fare, a presto!

Marjlou ha detto...

Complimenti: la tua pizza di scarole è perfetta!!!
Il tuo blog è davvero bello!!!

donna ha detto...

Buonissima questa ricetta. Mi piacciono moltissimo! Questa sarà l’ennesima ricetta che cercherò di riprodurre! Grazie.

Posta un commento

Ciao! Il tuo commento è gradito, ti ringrazio per aver lasciato traccia del tuo passaggio. Chiedo cortesemente agli anonimi di voler firmare i commenti, grazie.

N.B. I commenti non firmati saranno purtroppo eliminati.

Susy

Blog Widget by LinkWithin