Un misto di ricette di cucina: mie, oppure regalatemi, provate e fotografate.




Ti piace "Se dici cucina"? Diventa fan della pagina in facebook

martedì 1 dicembre 2009

Panini di zucca con uvetta

Che belli questi panini dal colore della zucca e con l'uvetta, ho trovato la ricetta nel blog di Gloricetta la paternità della ricetta va riconosciuta a Tuki; questa è una di quelle ricette che io definisco perfettissime, non ho dovuto aggiungere o togliere un grammo di farina o latte, che soddisfazione toglierli belli gonfi dal forno, morbidissimi e profumatisimi, il gusto della zucca non appare, ma rafforza il dolce che non risulta eccessivo, il tocco finale ossia quella "spazzolata" di confettura li rende golosi, avrete capito che sono proprio soddisfatta, adesso cara Barbara tocca a te

Ingredienti per 24 panini:

650 gr. di farina Manitoba bio
400 gr. di purea di zucca bio
10 gr. di lievito secco naturale attivo bio (quello in pallini)
60 gr. di burro sciolto bio
150 ml. di latte tiepido bio
100 gr. di zucchero di canna chiaro bio
pochi grammi di polvere di vaniglia bourbon del Madagascar bio
1 pizzico di sale rosa dell'Himalaya bio
50 gr. di confettura di pesche bio
150 gr. di uvetta passa bio



Mettere l'uvetta ad ammollare in acqua tiepida. Prendere un quarto di zucca pulirla dai semi e togliere la buccia, lavarla e tagliarla a fette dello spessore di un paio di centimetri, metterle sulla placca del forno foderata di carta forno e coprire bene con carta di alluminio, mettere in forno caldo a 180° per un'ora. Togliere la zucca dal forno e ridurla in purea schiacciandola con una forchetta. Mettere il lievito nel latte e far "fiorire" come da foto in questo post. Strizzare l'uvetta per far uscire l'acqua. Pesare 400 grammi di purea e mettere in una terrina capiente, quindi aggiungere: la farina, lo zucchero, il sale, il burro, la vaniglia, il latte con il lievito; amalgamare gli ingredienti, trasferire sulla spianatoia ed impastare per dieci minuti energicamente, a questo punto continuando ad impastare, ingoblare l'uvetta. Fare un palla e lasciar lievitare coperta in un posto caldo per circa due ore e mezza. Trascorso questo tempo, riprendere l'impasto, formare un lungo salsicciotto e da questo ricavarne 24 pezzetti cercando di farli abbastanza uguali (io li ho pesati, la pasta in totale pesava kg. 1489 quindi con l'opportuna divisione ogni pezzetto pesava gr. 62 circa), formare delle palline e distribuirle ben distanziate su due placche da forno; coprire con un canovaccio e lasciar lievitare un'altra ora. Portare il forno alla temperatura di 200° ed al momento di infornare la prima placca, abbassare a 180°; lasciar cuocere per 20 minuti e, mentre sono ancora caldi, pennellare la superficie con pochissima confettura allungata con qualche cucchiaio di acqua calda. Riportare il forno a 200° e prima di infornare la seconda placca abbassare di nuovo a 180°. Lasciare raffreddare i panini su di una gratella prima di consumarli. Per preservarne la morbidezza sarà utile conservarli per qualche giorno in una tortiera od in sacchetti per alimenti. Grazie Gloricetta e Tuki.

3 commenti:

Federica ha detto...

ciao! questi panini son favolosi! ti sono riusciti perfetti! chissà che buoni!

BARBARA ha detto...

Accetto il testimone! Ma non mi verranno di certo bene come a te...sono una schiappa come panificatrice! I tuoi sono da copertina...verrei li da te a prenderne uno!

Susy ha detto...

Ciao Federica grazie sono davvero buoni, come morbidezza e gusto ricordano un po' i classici panini al latte.

Barbara se fai come me e segui la ricetta paro paro diligentemente riusciranno uguali ai miei, oops sono già finiti, tu non sai che ho i miei assaggiatori ufficiali e che si danno un gran da fare (sorelle e cognati).
A presto ciao.

Posta un commento

Ciao! Il tuo commento è gradito, ti ringrazio per aver lasciato traccia del tuo passaggio. Chiedo cortesemente agli anonimi di voler firmare i commenti, grazie.

N.B. I commenti non firmati saranno purtroppo eliminati.

Susy

Blog Widget by LinkWithin